Chi siamo

Leuze è un esperto internazionale di sensori nella tecnologia dell'automazione. Con curiosità e determinazione, noi – “Sensor People” - abbiamo guidato l'innovazione e le pietre miliari tecnologiche nell'automazione industriale per oltre 50 anni. La nostra motivazione è il successo dei nostri clienti.
Ieri. Oggi. Domani.

Profilo aziendale

Il nostro portfolio high-tech comprende un gran numero di sensori diversi per la tecnologia dell’automazione. sensori di commutazione e di misura, sistemi di identificazione, soluzioni per la trasmissione dati e l'elaborazione di immagini. In qualità di esperti di sicurezza, siamo fortemente impegnati anche nel settore dei componenti, dei servizi e delle soluzioni per la sicurezza sul lavoro.

Ci concentriamo su quei settori chiave in cui vantiamo un know-how applicativo specifico e molti anni di esperienza. Questi settori includono l’intralogistica e il packaging, le macchine utensili, l'automotive e il Lab Automation.

Leuze è stata fondata nella sua sede a Owen/Teck, nel sud della Germania. Attualmente sono presenti più di 1200 Sensor People in tutto il mondo che, con determinazione e passione per il progresso e il cambiamento, assicurano ai nostri clienti di avere sempre successo in un settore in continua evoluzione. E questo, sia che si tratti di centri di competenza tecnologica o di una delle 21 filiali dirette, contando inoltre sul supporto di più di 40 distributori internazionali.  

Leuze in cifre

Come azienda a conduzione familiare, agiamo a livello globale per creare le innovazioni di domani insieme ai nostri clienti.

1963
Anno di fondazione
> 1200
Sensor People nel mondo
211
milioni di € di fatturato, 2020
6
Unità produttive
21
Filiali
> 40
Distributori

1963

La storia di innovazioni di Leuze inizia nel 1963 nel comparto di produzione dell'ex stabilimento tessile di Leuze textil a Owen/Teck. Il team che sviluppa i primi sensori elettronici di Leuze è composto da sei persone. Inizialmente per il proprio comparto tessile. Ma presto anche per i primi clienti in altri settori. «Fin dagli esordi abbiamo sempre guardato al futuro, abbiamo tenuto l’orecchio teso verso i nostri clienti e abbiamo fatto nostre le loro richieste e le loro esigenze. È così che da subito sono nate le soluzioni creative che ci hanno reso ciò che siamo oggi. Con l’obiettivo di dare sempre ai nostri clienti il massimo successo possibile nella propria applicazione. Ieri. Oggi. Domani», afferma il fondatore dell’azienda Christof Leuze.

Anni ‘60

Gli interruttori meccanici vengono mano a mano sostituiti dai sensori a riflessione senza usura e senza contatto. Componenti più piccoli consentono sistemi costruttivi miniaturizzati. Nasce così l’RK 06/1, la testina a riflessione più piccola al mondo. Per Leuze tutto questo si traduce nell’ingresso in altri settori, in particolare nell’industria tipografica. (Figura: RK 06/1)

Anni ‘70

I sensori Leuze dotati di alloggiamento di metallo, struttura compatta e tecnica di fissaggio stabile sono estremamente robusti. Proprio per questo sono l’ideale per le condizioni ambientali più critiche, come ad es. le fabbriche di laterizi e l’industria del legno. Nasce così la prima fotocellula a riflessione di Leuze, la RK18. Nella logistica di magazzino i cavi di trascinamento vengono sostituiti da una trasmissione dati per la prima volta senza contatto. Sono questi gli albori della prima fotocellula di trasmissione dati in assoluto: la DDLS 78 di Leuze. (Figura: DDLS 78)

Anni ‘80

Lo sviluppo della prima fotocellula a riflessione con testina a riflessione senza contatto PRK 72 apre le porte a Leuze del settore del packaging e presto anche dell’imbottigliamento di bevande. Da queste esperienze industriali si arriva allo sviluppo del filtro di polarizzazione per il rilevamento di oggetti trasparenti. Leuze, a sua volta, riversa questo know-how su altre applicazioni come ad esempio le etichettatrici. Si ampliano dunque i settori di attività in cui Leuze cresce moltissimo insieme alle realtà più innovative e ai leader di mercato del tempo. Per le etichettatrici Leuze ha sviluppato la prima forcella per etichette in assoluto GS 5. Un altro traguardo significativo è lo sviluppo della SLS 89, la prima fotocellula di sicurezza per la protezione di accesso. È da qui che Leuze inizia il suo percorso per diventare l’esperto del settore Safety. (Figura: SLS 89)

Anni ‘90

Il crescente know-how di Leuze nell’optosensorica e le profonde esperienze maturate in differenti settori e applicazioni danno vita a numerosi sviluppi da parte di Leuze: sempre con l’obiettivo di aumentare l’automazione e l’efficienza dei processi per assicurare ai nostri clienti di avere sempre successo nella propria applicazione specifica. Questo ha consentito a Leuze di sviluppare per prima l’idea di un laser scanner con principio della triangolazione. Da qui è nata la RS 2. Anche il primo sistema di posizionamento a codici a barre al mondo BCL 21 e il più piccolo lettore industriale di codici a barre BCL 8 sono stati progettati da Leuze. Le profonde conoscenze nel settore Safety permettono a Leuze di sviluppare la SRK 96, la prima fotocellula a riflessione di sicurezza al mondo per la protezione di accesso con cablaggio su un solo lato. (Figura: BCL 21)

Anni 2000

Leuze approfondisce le sue competenze nel settore Safety e sviluppa il primo laser scanner con tecnologia TOF (RS 4) sia come variante di misura che come variante Safety. Inoltre, Leuze inventa l’AS-Interface e diventa uno dei membri fondatori di questa organizzazione degli utenti e del consorzio IO-Link. Nel campo dei sensori a forcella arriva un’altra novità mondiale: la GSU 14 di Leuze è la forcella per etichette più veloce e più precisa al mondo di quel periodo. E con un principio di rilevamento totalmente nuovo: ad ultrasuoni. (Figura: GSU 14)

Anni 2010

Il BCL 300i, il primo lettore di codici a barre senza gateway aggiuntivo, e la CML 700i, la cortina fotoelettrica più veloce al mondo, segnano un altro traguardo tecnologico. Dall’RS 4 Safety Leuze sviluppa il laser scanner di sicurezza RSL 400 dotato di massima portata e due funzioni di protezione indipendenti. È disponibile in diverse varianti tra cui quella Profinet. Lo «Smart Process Gating» si basa sulle nostre cortine fotoelettriche di sicurezza MLC 530 e consente un’innovativa protezione di accesso sui percorsi di trasporto senza sensori di muting. Usiamo IO-Link e OPC UA già da alcuni anni. Essi consentono una comunicazione industriale standardizzata. (Figura: RSL 400)

Anni 2020

Con il DRT 25C, che si basa su una tecnologia di riferimento completamente nuova, il «Contrast Adaptive Teach» (CAT), Leuze ha creato un principio di funzionamento del tutto nuovo nei sensori di commutazione. In qualità di sviluppatore di quello che fu il primo sensore ottico a forcella e successivamente del primo sensore a forcella ad ultrasuoni, con lo sviluppo del primo sensore combinato GSXU 14E Leuze unisce entrambi i principi di rilevamento, quello ad ultrasuoni e quello ottico, in un unico sensore compatto, appositamente per etichettatrici. (Figura: DRT 25C)

Sedi

Vogliamo essere sempre a vostra disposizione in modo personale, rapido e semplice. La nostra produzione è dislocata in quattro continenti al fine di garantire una disponibilità dei prodotti affidabile e una rapida capacità di consegna. 

Filiale Italia

Commercializziamo sensori ottici e induttivi ma anche sistemi di identificazione, di trasmissione dati e di elaborazione di immagini, nonché componenti, servizi e soluzioni per la sicurezza sul lavoro.

Noi Sensor People convinciamo grazie alla nostra consulenza professionale e al nostro affidabile servizio clienti.  
 

Leuze electronic S.r.l.

Via Natale Battaglia, 40
I-20127 Milano (MI)
Tel.: +39 02 2885051
info@leuze.it

In tutto il mondo sempre al vostro fianco

Tutte le sedi e i contatti

Standard di qualità

La soddisfazione dei nostri clienti è alla base del nostro successo. Le nostre competenze chiave risiedono in applicazioni di sensori di prima classe la cui alta qualità è garantita da processi testati e convalidati. 

Garantiamo il rispetto dei requisiti legali e delle aspettative dei nostri clienti attraverso i nostri valori aziendali e la nostra conformità alle leggi, ai regolamenti e agli standard applicabili. Ciò comprende anche il nostro impegno nella protezione sostenibile del nostro ambiente attraverso l'uso di tecnologie all'avanguardia e l'uso attento delle risorse. 

I nostri requisiti e il nostro concetto di qualità vengono continuamente perseguiti e confermati da organismi di certificazione accreditati che ne attestano un elevato livello di maturità. 
 

Per saperne di più 

Collaborazioni e partner

Da oltre 50 anni sviluppiamo insieme a partner importanti applicazioni di sensori innovative per l’automazione industriale. 

Cooperazioni

Consorzio ASI

AS-International Association

Dalla fondazione della AS-Interface nel 1991, Leuze è membro permanente del comitato di lavoro e offre una vasta gamma di soluzioni per sensori standard e di sicurezza con interfaccia AS-i integrata, incl. il controllore di sicurezza AS-i sviluppato da Leuze e il monitor di sicurezza AS-i.

www.as-interface.net 

Consorzio IO-Link

IO-Link Organisation

In qualità di uno dei membri fondatori del consorzio IO-Link, Leuze definisce il nuovo standard di interfaccia per il primo livello di campo.

www.io-link.com  

HALCON

MVtec Software GmbH

Insieme a MVtec Software GmbH come partner Vision Aquisition, Leuze ha definito un'interfaccia che permette di integrare facilmente i sensori di profilo 3D LPS nel software di elaborazione di immagini HALCON.

www.mvtec.com 

Microsoft

Microsoft Corporation

Sulla base del lettore di codici a barre BCL 300i, Leuze e Microsoft hanno sviluppato insieme una soluzione a prova di I4.0 che invia i dati direttamente al cloud Azure e poi li ritrasmette al sensore.

www.microsoft.com  

Iscrizioni

VDMA

Verband Deutscher Maschinen- und Anlagenbau (Associazione costruttori tedeschi di macchine e impianti)

www.vdma.org 

ZVEI

Zentralverband Elektrotechnik- und Elektronikindustrie e.V. (Associazione centrale industria elettrica ed elettronica)

www.zvei.org

AIM-D

Automatische Identifikation, Datenerfassung und Mob. Datenkommunikation (Associazione per l'identificazione automatica, il riconoscimento dati e la comunicazione mobile di dati)

www.aim-d.de  

PNO

PROFIBUS Nutzerorganisation e.V. (Organizzazione utente PROFIBUS)

www.profibus.com 

ODVA

Open DeviceNet Vendor Association

www.odva.org  

OPC Foundation

Open Platform Communications Foundation

www.opcfoundation.org 

PLCopen

Efficient automation future

www.plcopen.org  

CiA

CAN in Automation

www.can-cia.org