Applicazioni di sensori per macchine utensili

Oggi più che mai, la precisione e l'affidabilità sono requisiti essenziali per le macchine utensili e i sensori integrati. A causa della crescente digitalizzazione, tuttavia il collegamento in rete - e con questo la tecnologia dei sensori degli impianti - sta diventando sempre più importante.

 

«Da molto tempo ormai i sensori non si limitano solo a controllare i processi – oggi dobbiamo essere in grado di collegarli con i processi».

Michael Scalet, Industry Manager Machine Tools

Con l’affermarsi dell’Industry 4.0 e l’aumento del grado di automazione nella produzione industriale, la tracciabilità dei pezzi e delle fasi di lavorazione sta assumendo un’importanza sempre maggiore. Senza sensori intelligenti e «smart» tutto questo non è possibile. Grazie a loro i processi diventano trasparenti e i dati vengono resi disponibili a livello globale attraverso moderne soluzioni cloud per attività di manutenzione o monitoraggio. Che si tratti di sensori ottici della distanza, di cortine fotoelettriche di misura o del lettore di codici a barre a fotocamera DCR 200i, già oggi tanti dei nostri prodotti offrono delle interfacce per sistemi fieldbus intelligenti, come ad es. IO-Link o Ethernet e, pertanto, sono pronti per l’Industry 4.0.

Efficienza e sicurezza sul lavoro

Con il nostro ampio portfolio di prodotti per la sicurezza sul lavoro siamo in grado di aiutarvi ad ottimizzare l'interazione uomo-macchina. A tal proposito sviluppiamo applicazioni di sensori quali, ad esempio, il laser scanner di sicurezza RSL 400 che assicura una protezione affidabile e rende efficienti i processi.

Massima disponibilità delle macchine e degli impianti

La qualità del nostro lavoro si misura soprattutto nell’affidabilità della disponibilità di impianto anche in condizioni estreme. Per questo, ad esempio, sviluppiamo prodotti che, grazie alla loro tecnologia ASIC, sono dotati di un modulo standard che assicura la massima affidabilità.

Industry 4.0: siamo i pionieri

Stiamo lavorando attivamente alle tecnologie del futuro per dare vita all'automazione industriale di domani. A tal fine collaboriamo a stretto contatto con partner tecnologici internazionali leader nel settore e siamo impegnati in organismi, comitati di lavoro e associazioni che sostengono l’innovazione.

Campi di applicazione e prodotti in evidenza

Presse idrauliche ed eccentriche

Applicazioni di sensori per presse idrauliche ed eccentriche

Le presse idrauliche ed eccentriche vengono impiegate in tutto il settore della lavorazione dei metalli. Nella lavorazione delle lamiere con presse a comando manuale l’operatore deve essere protetto da lesioni in modo affidabile. Oltre a una gestione ottimizzata in termini di sicurezza sul lavoro, ad esempio mediante un comando necessariamente a due mani, i dispositivi di protezione devono essere concepiti in maniera tale da non poter essere aggirati. Per soddisfare i requisiti definiti dalla norma EN 692/693, in caso di presse meccaniche e idrauliche, il movimento di queste ultime deve essere controllato da un sistema di controllo di sicurezza. Le nostre soluzioni di sensori e di controllo possono essere integrate nei processi delle macchine in maniera intelligente proteggendoli da manomissioni.

 

  1. Protezione di punti pericolosi/MLC 500
  2. Protezione di punti pericolosi con protezione del passaggio dal basso/MLC 500 Host/Guest
  3. Protezione di punti pericolosi/variante a V MLC 500
  4. Controllo dello stato di chiusura delle porte/serie S e MC/RD
  5. Integrazione di sensori di sicurezza/MSI 400
  6. Monitoraggio del movimento delle presse/varianti F50 MSI 400
  7. Programmazione del comando/MSI.designer

Applicazioni di sensori per punzonatrici e tagliatrici laser

Applicazioni di sensori per punzonatrici e tagliatrici laser

Le punzonatrici e le tagliatrici laser ritagliano parti più piccole da fogli di grandi dimensioni in modo molto rapido e preciso. Nella lavorazione di lamiere mediante punzonatura o taglio laser la sicurezza sul lavoro riveste una grande importanza in quanto le lavorazioni avvengono ad alta pressione e con potentissimi raggi laser. Inoltre, la tecnologia dei sensori impiegata deve essere in grado di riconoscere piccolissimi pezzi stampati per garantire un processo produttivo senza interruzioni. Le nostre applicazioni di sensori proteggono le aree pericolose in modo affidabile e flessibile e limitano al minimo le ripercussioni sui flussi di lavoro. Per di più, i sensori verificano la disponibilità degli utensili, evitano collisioni e controllano l’uscita di materiale.
 

  1. Protezione di accesso, unilaterale/MLD 500
  2. Protezione di accesso, multilaterale/MLD 500
  3. Controllo materiale in uscita/CSR
  4. Controllo del livello di riempimento di contenitori/CSR/CSL
  5. Controllo presenza dell’utensile nella testa di punzonatura/LV e KF
  6. Prevenzione di collisioni tra il pannello di lamiera e la macchina/ODSL 9/HT46C
  7. Monitoraggio visivo dell'area della macchina retrostante/LCAM 408i

Applicazioni di sensori per macchine piegatubi e piegafili

Applicazioni di sensori per macchine piegatubi e piegafili

Le macchine piegatubi e piegafili piegano e tagliano materiale di forma rotonda. Poiché queste macchine lavorano materiali di diverse lunghezze, la protezione della zona della testa di curvatura delle macchine deve essere adattabile in maniera flessibile a diverse misure. Altrettanto importante è il controllo della presenza di materiale - indipendentemente dalla struttura della superficie. I nostri laser scanner di sicurezza facilmente parametrizzabili consentono a tal fine di configurare rapidamente i campi protetti di diverse grandezze e presentano una buona resistenza alle particelle che ad es. si possono staccare dal materiale durante la lavorazione. I sensori ottici sono in grado di riconoscere le più svariate superfici poiché lavorano in maniera quasi del tutto indipendente dalle riflessioni.
 

  1. Protezione dell’area di curvatura/RSL 400
  2. Monitoraggio dello stato di chiusura della calotta di protezione/MC 300/RD 800
  3. Integrazione di sensori di sicurezza/MSI 400
  4. Controllo presenza/serie IS
  5. Controllo presenza/serie 46C

Centri di lavorazione

Applicazioni di sensori per centri di lavorazione

Nei centri di lavorazione avviene la fresatura, la tornitura e la foratura di oggetti di materiali differenti. Una lavorazione estremamente precisa dei pezzi da lavorare in centri di lavorazione complessi, presuppone la disponibilità dell’utensile giusto per la rispettiva fase di lavorazione. Oltre alla presenza e all’identificazione dell’utensile, occorre anche controllare che gli utensili per la foratura o la fresatura non siano rotti. Il nostro lettore di codici a fotocamera riconosce in modo univoco se l’utensile impiegato sia giusto per la rispettiva fase di lavorazione, mentre le nostre fotocellule laser focalizzate, grazie al loro punto luminoso particolarmente piccolo, verificano affidabilmente che perfino i più piccoli utensili per la foratura o la fresatura non siano rotti.
 

  1. Controllo presenza/serie IS
  2. Verifica di eventuale rottura degli utensili/BKL 706
  3. Identificazione degli utensili/DCR 200i
  4. Monitoraggio visivo dell'area macchina/LCAM 408i
  5. Protezione di punti pericolosi/MLCS 520

Presse piegatrici

Applicazioni di sensori per presse piegatrici

Nelle presse piegatrici o smussatrici vengono prodotte diverse lamiere mediante piegatura. La necessità di forze in parte estreme e le grandi dimensioni dei pezzi lavorati richiedono diverse misure di sicurezza. Le nostre robuste cortine fotoelettriche di sicurezza permettono di proteggere i punti pericolosi in base alle esigenze. La grande scelta di varianti di cortine fotoelettriche assicura soluzioni su misura per le più svariate esigenze. Funzioni di blanking moderne e altamente flessibili agevolano l’adattamento ai diversi pezzi da lavorare e rendono l’impiego sicuro ed estremamente efficiente.
 

  1. Protezione di punti pericolosi/protezione del passaggio dal basso/MLC 500
  2. Protezione di accesso per l’area retrostante/MLC 500/MLD 500
  3. Integrazione di sensori di sicurezza / serie MSI

Segatrici di metallo

Applicazioni di sensori per segatrici di metallo

Le segatrici di metallo tagliano tubi o materiale intero in maniera meccanica. Al fine di evitare tempi di inattività inattesi, durante il processo di taglio occorre monitorare costantemente se durante la segatura sia presente materiale a sufficienza per la produzione. Questo non è sempre facile soprattutto in caso di materiale rotondo, che spesso è molto riflettente. Inoltre, in modalità di regolazione bisogna accertarsi che la sega non possa avviarsi al fine di proteggere l’operatore da lesioni gravi. I nostri sensori di commutazione riconoscono in modo affidabile anche i materiali con diverse strutture superficiali e pertanto consentono anche elevate velocità di avanzamento e di taglio, il che si traduce in un’elevata produttività della macchina. Inoltre, degli interruttori finecorsa con rullo posizionati in modo intelligente assicurano che la macchina non si avvii durante l’installazione e la manutenzione.

Alimentazioni di lamiere

Applicazioni di sensori per l’alimentazione di lamiere

La lamiera srotolata dalla bobina viene immessa in una taglierina o in una pressa mediante l’alimentazione di lamiere. All’inizio del processo di srotolamento è necessaria un’identificazione rapida e univoca del materiale. Poi, durante il processo di srotolamento si deve controllare che lo srotolamento della lamiera sia omogeneo in modo da garantire una lavorazione precisa durante il taglio. Se la bobina di lamiera finisce occorre sostituirla nel minor tempo possibile in modo da poter continuare il processo di lavorazione con tempi di inattività minimi. I nostri sensori di commutazione riconoscono in modo affidabile la fine della bobina mentre i nostri sensori di misura permettono che il processo si svolga senza interruzioni grazie alla regolazione della curvatura e dei bordi.

Aree di lavoro robotizzate

Applicazioni di sensori per aree di lavoro robotizzate

Per il carico e lo scarico automatico di macchine utensili spesso si ricorre all'impiego di robot industriali. Nelle cosiddette celle robotiche, un gran numero di movimenti di rotazione e di presa vengono eseguiti in un tempo molto breve. Per tali aree occorre garantire una protezione all'accesso ampia ed affidabile. Prima che il robot afferri un pezzo questo deve essere identificato in modo univoco per permettere che possa essere eseguito il giusto passaggio di lavorazione. I nostri laser scanner monitorano grandi aree pericolose intorno alle celle robotizzate in maniera affidabile. I lettori di codici moderni possono essere parametrizzati in modo semplice e si contraddistinguono per le elevate prestazioni di lettura. In questo modo si garantisce che il prossimo passaggio di lavorazione ad essere eseguito sia quello previsto per quel pezzo da lavorare.
 

  1. Protezione della zona/RSL 400
  2. Protezione di accesso/MLD 500
  3. Identificazione di tipo, lotto, numero di serie/DCR 200i
  4. Controllo presenza/serie IS/LV e KF

Relazioni applicative

  • Bühler è convinto di proteggere i punti pericolosi con i laser scanner di sicurezza
    Per saperne di più 
     
  • Verniciatura a polvere elettrostatica: una soluzione economica ed ecologica
    Per saperne di più