Nuovo lettore di codici a barre stazionario BCL 200i

per l’identificazione guidata di contenitori e vassoi


Prestazioni ottimali al miglior prezzo.
L’ideale per situazioni di installazione ristrette sulla linea di trasporto.


I nostri affermati lettori di codici a barre della serie BCL soddisfano già una grande varietà di applicazioni e richieste nel settore dell’intralogistica.
Adesso abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti arricchendo la nostra gamma di prodotti di un nuovo prodotto: il lettore stazionario di codici a barre BCL 200i.


Il BCL 200i è un piccolo lettore di codici a barre 1D dotato di interfacce industriali integrate e una semplice configurazione in PROFINET per l’identificazione guidata di contenitori e vassoi.
Il suo design si adatta perfettamente alle applicazioni con spazio limitato tra le linee di trasporto e offre prestazioni dall’ottimo rapporto qualità-prezzo.

> Vai al selettore prodotti per il lettore di codici a barre BCL 200i

 

Per l'intralogistica

Lettore di codici a barre 1D stazionario BCL200i

per l’identificazione di contenitori e vassoi

  • Interfacce industriali integrate:
    Ethernet TCP/IP, PROFINET
  • Facile configurazione in PROFINET
  • Diagnostica a livello globale con strumento di configurazione basato sul web
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo

Ottimizzato per l’identificazione guidata di contenitori e vassoi

Grazie alle sue prestazioni studiate appositamente per questa applicazione, il BCL 200i offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Design compatto per spazi ristretti tra la linea di trasporto

Grazie al design compatto, all’uscita del cavo laterale e alla coda di rondine, il lettore di codici a barre BCL 200i può essere montato anche in condizioni di spazio ristrette tra la linea di trasporto. Questo significa che lo spazio può essere risparmiato già durante la progettazione della linea di trasporto.

Attivazione del lettore di codici a barre senza sistemi di sensori aggiuntivi

Grazie all’AutoReflAct (Automatic Reflector Activation) l’attivazione del lettore di codici a barre avviene senza sensori supplementari. In questo caso lo scanner punta, con raggio di scansione ridotto, su un riflettore installato dietro la linea di trasporto. Finché lo scanner vede il riflettore, la porta di lettura resta chiusa. Se il riflettore viene coperto da un oggetto, ad esempio da un recipiente con etichetta con codice a barre, lo scanner attiva la lettura leggendo l'etichetta sul recipiente. Quando lo scanner rivede il riflettore, la lettura è conclusa ed il raggio di scansione viene ridotto sul riflettore.

Lettura di codici a barre anche con forte angolo di rotazione

L'affermata tecnologia di ricostruzione codice (CRT) consente ai lettori di codici a barre della serie BCL 200i di leggere codici a barre con piccola altezza delle barre ed anche codici a barre sporchi o danneggiati. Mediante il CRT Decoder si possono leggere facilmente anche codici a barre con forte azimut (angolo di rotazione).

Applicazioni

 

Riconoscimento di codici 1D nella disposizione a reticolo o a scala per la lettura guidata di contenitori

Richiesta:

Occorre progettare un percorso di trasporto con due linee di trasporto che viaggiano in parallelo che sia quanto più compatto possibile. Sulle linee di trasporto devono essere trasportati diversi contenitori riportanti codici 1D con disposizione a reticolo o a scala, che devono essere riconosciuti in maniera affidabile. Il sensore deve essere dotato solo delle funzioni necessarie per svolgere questo compito applicativo. Per questioni di budget, il cliente non desidera avere funzioni aggiuntive.

Soluzione:

Grazie al design compatto, all’uscita del cavo e al fissaggio a coda di rondine disposti lateralmente, il lettore di codici a barre BCL 200i può essere montato anche in condizioni di spazio ristrette tra le linee di trasporto. Riconosce affidabilmente i codici 1D, indipendentemente che siano stampati sull’etichetta con disposizione a reticolo o a scala. Grazie alle sue prestazioni studiate appositamente per questa applicazione, il BCL 200i offre un valido rapporto qualità-prezzo.

Riconoscimento di codici 1D nella disposizione a reticolo per l’identificazione guidata di vassoi

Richiesta:

Diversi vassoi scorrono su una linea di trasporto, che sono marcati con codici 1D in una disposizione a reticolo. I codici a barre 1D devono essere riconosciuti in modo sicuro con un lettore di codici a barre. L’apparecchio deve essere dotato di interfacce integrate e deve consentire una diagnostica del sensore a livello globale.

Soluzione:

Il lettore di codici a barre BCL 200i riconosce affidabilmente i codici 1D. Ha le interfacce integrate Ethernet TCP/IP e PROFINET. Grazie allo strumento di configurazione basato sul web permette una diagnostica a livello globale.

 

Vai al selettore prodotti per il lettore di codici a barre BCL 200i

Excursus: Riconoscimento di codici a barre danneggiati grazie alla tecnologia di ricostruzione codice

Il BCL 200i è dotato di una cosiddetta tecnologia di ricostruzione codice. Questo significa che possono essere letti senza problemi anche codici a barre danneggiati o sporchi o con una bassa altezza delle barre. Ne consegue una disponibilità di impianto decisamente maggiore con meno «No reads».

I vostri vantaggi con il lettore di codici a barre BCL 200i

Per l’acquisto:

  • Disponibilità a livello globale
  • Elaborazione rapida degli ordini
  • Consegna rapida
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo, poiché il BCL 200i offre le funzioni ideali per questa applicazione

Per la messa in opera:

  • Semplicità e rapidità di allineamento con autoAdjust
  • Semplicità di parametrizzazione
  • Prevenzione di errori di collegamento grazie al connettore M12

Per la manutenzione:

  • Disponibilità degli apparecchi a livello globale
  • Sostituzione sicura degli apparecchi con PROFINET: configurazione e memoria dei parametri mediante controllore o riconoscimento dell'ambiente circostante 
  • Semplicità e rapidità di sostituzione degli apparecchi grazie al connettore M12

Dati tecnici e fatti sul BCL 200i

Codici a barre

Tutti i comuni codici a barre 1D (Code 128, 2/5 Interleaved, EAN 128, Code 39)

Sorgente luminosa

Laser a luce rossa (laser classe 1 secondo IEC/EN 60825-1:2014)

Campo di lettura

Ottica M da 40mm a 255mm (m=0,5mm)

Grandezza del modulo

m=0,2mm … 0,5mm

Velocità di tasteggio

1000 scansioni/s

Uscita del raggio

Laterale con specchio deflettore

Scanner

Scanner a linee e scanner a reticolo

Interfacce integrate

Ethernet TCP/IP; PROFINET RT

IO digitali

1 ingresso di commutazione fisso / 1 uscita di commutazione fissa

Porta Ethernet

1x porta singola per topologia a stella

Configurazione

Ethernet: tramite webConfig (uguale al BCL 308i)

PROFINET: file GSDML (uguale al BCL 348i)

Ethernet/IP: tramite webConfig (uguale al BCL 358i)

Collegamento

1x cavo fisso (0,9 m) con connettore M12 (PWR/IO), codifica A, a 5 poli

1x cavo fisso (0,7 m) con presa M12 (Ethernet/PROFINET), codifica D,   a 4 poli

Tensione di esercizio

+18 … +30 V CC

Alloggiamento

Alluminio pressofuso, IP 65

Copertura della lente

Vetro

Temperatura ambiente, funzionamento

0 … +40 °C

Dimensioni

Forma compatta (LxHxP): 92x38x84 mm

Omologazioni

CE, CDRH, UL

I nostri servizi per voi

Valutazione della qualità conforme alle norme

di etichette con codice a barre 1D

Numerosi accessori

come ad es. cavi e accessori di montaggio

Domande frequenti sul lettore di codici a barre BCL 200i

Cosa succede se si ha solo uno spazio ridottissimo per l’installazione di un lettore di codici a barre tra due linee di trasporto?

Grazie all’uscita del cavo e al fissaggio a coda di rondine disposti lateralmente, il BCL 200i è ottimizzato per condizioni di spazio ridotte.

È possibile accedere al BCL 200i da remoto?

webConfig, uno strumento di configurazione basato sul web, permette di accedere al BCL 200i da remoto senza dover ricorrere ad un programma esterno aggiuntivo. Questo consente una diagnostica degli errori semplice e a livello globale.

Quali sono i tempi di inattività dell’impianto per la sostituzione di un apparecchio?

I tempi di inattività sono minimi poiché il record di parametri è disponibile subito alla sostituzione dell’apparecchio. Comprovata configurazione tramite file GSDML nel controllore, come per il BCL 348i.

È possibile impiegare cavi standard?

Sì, è possibile impiegare cavi standard: due connettori M12 (PWR/IO e HOST) con cavo di collegamento fisso. Ne consegue una rapida messa in opera e risparmi sui costi grazie al riutilizzo dei cavi.

Il lettore di codici a barre BCL 200i può essere attivato anche tramite riflettore?

La funzione integrata «Automatic Reflector Activation» (AutoReflAct) permette di attivare il lettore di codici a barre anche tramite riflettore. In questo modo non c’è bisogno di sensori supplementari.

Quanto tempo serve per mettere in opera l’apparecchio?

Grazie allo strumento webConfig la messa in opera dura solo pochi minuti.

Per la messa in opera è necessario installare un software esterno?

Per i prodotti dotati di webConfig non è necessario nessun software a parte.

I lettori di codici a barre vengono collegati tutti in serie via Ethernet/Profinet o vengono formati dei gruppi?

Il BCL 200i è dotato di un’interfaccia a 1 porta e consente di collegare più lettori di codici ad un unico switch.

In caso di sostituzione apparecchio, la configurazione viene trasmessa?

Con PROFINET l'intera configurazione è salvata nel controllore e al momento della sostituzione viene caricata nell’apparecchio. Il nome di stazione PROFINET viene trasmesso mediante la funzione di «riconoscimento dell'ambiente circostante». 

Cosa succede se a seconda dei punti di lettura occorre combinare tra loro diversi lettori di codici a barre?

Le serie BCL 200i/300i possono essere combinate tra loro.