Nuova serie di sensori per il riconoscimento di oggetti

Con prestazioni ottimali al miglior prezzo. La nuova serie 36.

Il riconoscimento sicuro di oggetti continua ad essere la chiave per un elevato grado di automazione e per processi di impianto fluidi. In particolare nell’intralogistica, nel packaging e nel settore dell’automotive gli oggetti da riconoscere pongono sfide elevatissime nei confronti dei sensori. Grandi distanze di rilevamento, vibrazioni, luce ambientale e sporcizia, insieme a oggetti con una vasta gamma di proprietà ottiche, richiedono sensori con prestazioni di rilevamento molto elevate.
Al contempo, i criteri economici sono essenziali. Un maggior grado di automazione si ottiene, in molte applicazioni, aumentando il rapporto tra i sensori, il che mette a fuoco la necessità di sensori ottimizzati dal punto di vista dei costi.
I sensori della nostra nuova serie 36 offrono prestazioni perfette al miglior prezzo. Differenti principi di funzionamento in combinazione con un’elaborazione del segnale all’avanguardia portano a un’eccellente affidabilità nel riconoscimento di oggetti, anche in caso di applicazioni esigenti. La riserva di funzionamento elevata permette il rilevamento di oggetti a lunghe distanze o la compensazione di fonti di interferenza o di sporcizia da distanze più brevi.

I vostri vantaggi

  • Portate altissime si traducono in un’elevata riserva di funzionamento e pertanto a un tasso di riconoscimento sicuro, anche in applicazioni critiche
     
  • Disponibilità con il vostro principio di funzionamento preferito:
    • Fotocellule a tasteggio con soppressione dello sfondo con max. 2500 mm di portata
    • Fotocellule a riflessione con max. 17 m di portata (in opzione anche per il riconoscimento di oggetti con caratteristiche depolarizzanti)
    • Fotocellule a sbarramento con max. 80 m di portata
       
  • Eccellente rapporto qualità-prezzo
     
  • Supporto di tutte le logiche di commutazione comuni: commutazione NPN e PNP, commutazione con/senza luce
     
  • Svariate possibilità di collegamento per un’integrazione semplice (cavo, connettore M12 o cavo con connettore M12)
     
  • Compatibilità di montaggio con i sensori della serie 46

Applicazioni

Riconoscimento di pallet avvolti in pellicole

Richiesta:

Per mettere in sicurezza il trasporto spesso i pallet vengono avvolti in pellicole. Le fotocellule a riflessione convenzionali non sono in grado di garantire un riconoscimento sicuro per via delle proprietà depolarizzanti della pellicola tesa. Dato che questo tipo di messa in sicurezza del trasporto è molto diffusa, il sensore deve essere in grado di riconoscere questi speciali oggetti con assoluta affidabilità. Al contempo, occorre trovare una soluzione di sensori economica affinché sia scalabile per l’applicazione.


Soluzione:

La nuova fotocellula a riflessione PRK36.D è dotata di un’ottica speciale per il riconoscimento assolutamente sicuro di oggetti depolarizzanti. Il design migliorato consente benefici sui costi rispetto agli altri sensori attualmente presenti sul mercato.

Riconoscimento di imballaggi nell’industria alimentare

Richiesta:

Nell’industria alimentare, i prodotti identici generalmente vengono raggruppati in confezioni più grandi al fine di ottimizzare e automatizzare i processi di movimentazione e di logistica. Un prerequisito importante per un elevato grado di automazione è costituito da sensori performanti in grado di riconoscere le confezioni in modo sicuro - anche se cambiano i prodotti e gli imballaggi esterni. Per monitorare questi processi da vicino, occorre tutta una serie di sensori economicamente interessanti.

Soluzione:

Con la nostra nuova serie 36, offriamo fotocellule a riflessione che, grazie alla loro elevatissima riserva di funzionamento, riconoscono in modo sicuro differenti tipi di imballaggi. Il design migliorato consente benefici sui costi rispetto agli altri sensori attualmente presenti sul mercato.

Garanzia di disponibilità dei materiali nei sistemi produttivi

Richiesta:

I sistemi produttivi altamente automatizzati, da un lato necessitano di un’elevata affidabilità dei processi e dall’altro la garanzia di disponibilità e tracciamento dei materiali è un aspetto essenziale. Qui i sensori che garantiscono in modo affidabile la presenza e, pertanto, la disponibilità dei materiali di montaggio sono componenti chiave. Al contempo, i sensori devono essere integrati in modo flessibile in differenti situazioni di montaggio.

Soluzione:

Grazie ai differenti principi di funzionamento, ai differenti colori della luce e all’elevatissimo tasso di riconoscimento, la nostra nuova gamma di sensori della serie 36 è l’ideale per il riconoscimento di una grande varietà di oggetti nei sistemi produttivi e, pertanto, per valutare la presenza o l’assenza di materiali di montaggio. Un’ampia scelta di sistemi di fissaggio e numerose varianti di collegamento ne permettono una facile integrazione. L’eccellente rapporto qualità-prezzo ne permette la scalabilità in sistemi produttivi grandi e complessi.

Caratteristiche tecniche

Caratteristica HT36 PRK36 PRK36.D LS/LE36
Principio di funzionamento Fotocellula a tasteggio con soppressione dello sfondo Fotocellula a riflessione polarizzata Fotocellula a riflessione polarizzata (Ottimizzate per oggetti riflettenti) Fotocellula a sbarramento
Portata di esercizio 2500 mm 17 m 11 m 80 m
Sorgente luminosa Luce rossa, infrarosso Luce rossa Luce rossa Luce rossa
Frequenza di commutazione 250 Hz 300 Hz 300 Hz 300 Hz
Uscita di commutazione PNP, NPN
Ciascuno commutante con e senza luce
PNP, NPN
Ciascuno commutante con e senza luce
PNP, NPN
Ciascuno commutante con e senza luce
PNP, NPN
Ciascuno commutante con e senza luce
Comando Potenziometro multigiro - - Potenziometro
Grado di protezione IP 67 IP 67 IP 67 IP 67
Certificazioni CE, UL, ECOLAB CE, UL, ECOLAB CE, UL CE, UL, ECOLAB
Collegamento Varianti M12 e con cavo Varianti M12 e con cavo Varianti M12 e con cavo Varianti M12 e con cavo